Istituto Grandi Infrastrutture   



                  

In Evidenza



  

 1^ Relazione annuale sulla supervisione della contrattazione pubblica in Spagna ( dicembre 2019)



 
 

La legge  9/2017 ( dell’8 novembre) di recepimento delle D.23 e 24 ( -in sigla LCSP-)( legge entrata in vigore solo nel marzo 2018)  ha previsto l’istituzione di un organo indipendente di controllo e regolazione denominato OIResCon – Officina Indipendiente de Regulaciòn y Supervisiòn de la contratàcion publica ( art.332 della LCSP), con il compito di “vigilare circa la corretta applicazione della legislazione e, in particolare, promuovere la concorrenza e combattere l’illegalità”. Tale organo è dotato di “piena indipendenza organica e funzionale” ed ha come obiettivo fondamentale” la prevenzione e la lotta alla corruzione in materia di contratti pubblici” attraverso la promozione dei  principi di concorrenza, trasparenza e pubblicità.

La Officina ( presieduta dalla Presidenta, Ma Josè Santiago Fernàndez: entrata in carica nel luglio 2018, mentre la struttura ha iniziato l’attività solo da dicembre 2018) denuncia il limite di aver operato in questo primo anno con carenza di mezzi e personale e, soprattutto, di non aver potuto svolgere adeguatamente quella necessaria azione di collegamento interamministrativo tra i tanti organi, nazionali e locali, implicati nel processo della contrattazione pubblica e di essersi di conseguenza dovuta concentrare nella raccolta dei dati e nella loro analisi sulle maggiori patologie e sulle irregolarità più diffuse: tuttavia, consapevole della necessità di un approccio strutturale più preciso e completo nella raccolta dei dati e della loro analisi, l’Officina, oltre al documento in esame,  ha approvato un Piano strategico 2020-2024, che delinea gli obiettivi e l’azione ( a regime) per una supervisione efficace da attuarsi progressivamente nell’arco dei prossimi 5 anni. 

 

La Relazione annuale ( riferita ai contratti stipulati nell’anno 2018) riassume tutta l’attività di supervisione espletata nell’anno ( una Relazione specifica sul lavoro svolto deve anche essere inviata alla Corte dei Conti) e si compone di 375 pagine e 21 allegati ( per un totale di 430 pagine).

La metodologia di intervento della Officina nella stesura della Relazione si è esplicata in una duplice direzione: da un lato, raccolta, catalogazione,analisi e verifica delle inadempienze, carenze, illegittimità ecc. riscontrate degli enti ed organi nazionali e locali sulla base dei dati raccolti da tutti i soggetti contraenti ; dall’altro, verifica a campione dei contratti  e dei dati raccolti mediante azione diretta della struttura della Officina.

La Relazione si compone di 11 capitoli: I) Struttura e metodologia; II) Mappa della contrattazione pubblica nell’anno 2018; III) Verifica del principio di pubblicità e trasparenza; IV) Verifica del procedimento di contrattazione; V) La professionalizzazione della contrattazione pubblica; VI) La contrattazione elettronica; VII) La prevenzione e la lotta contro la corruzione; VIII) Gli organi di controllo della contrattazione pubblica; IX) Gli organi consultivi; X) Conclusioni e Raccomandazioni; XI) Allegati.

Di seguito, una sorta di mini Guida pratica alla lettura della Relazione con l’indicazione dei riferimenti ( pagine e tabelle) di alcuni istituti di maggiore interesse, secondo l’ordine dei temi trattati:

Cap. III – Mappa della contrattazione pubblica – con sintesi dei diversi procedimenti di aggiudicazione ( aperta, ristretta, negoziata con e senza pubblici, procedimenti SARA, cioè sottosoglia, ecc) , articolati per i diversi soggetti aggiudicatori ( nazionali, locali, enti pubblici come Università ecc.) con molte tabelle incorporate, suddivise per contratti di forniture, servizi e opere: da pag. 21 a pag. 28.
IV. Supervisione su pubblicità e trasparenza. A)In particolare, punto 3 -Consultazioni preliminari di mercato ( pagg. 35 e 36)-B) Modificazioni contrattuali, punto 6 da pag. 38 a 40, in cui sono dettagliate le cause delle modifiche dei contratti in essere, prime fra tutte l’ampliamento delle prestazioni accessorie e l’allungamento dei termini; inoltre,  analisi di contratti specifici da pag.134 a pag. 137.
Offerte anormalmente basse – Punto 16- pag. 47 e poi con dettagli specifici da pag. 98 a pag.103.
Affidamenti a PMI – da pag. 68 a pag. 72-, con % di SARA ( cioè affidamenti sottosoglia)
Affidamenti con criteri qualitativi di contratti di servizi con analisi di casi contrattuali specifici: pagg. da 80 a 83.
Sistemi di centralizzazione della contrattazione, sia locali che centrali: da pag. 104 a pag. 119.
VI -Suddivisione in lotti: da pag. 121 a pag 128
IX –Subappalto - : il subappalto è normalmente consentito dalla legge nella percentuale compresa tra il 30 e il 60% del valore del contratto a libera scelta della stazione appaltante. Nelle pagine da 144 a 152 sono dettagliate, con molte tabelle, le %, generali e settoriali di subappalto realmente praticate nei vari contratti sopra e sotto soglia, suddivisi per  enti contraenti e per tipologia di contratti di forniture, servizi e opere.
X. Proibizioni di contrattare- pag da 152 a pag 165
Registro delle imprese: pag. 175 e segg. ( le imprese registrate al 31/12/2018 sono 35.072)
Contrattazione elettronica: pag 196 e segg., con dati circa la concreta diffusione della modalità di aggiudicazione.
Lotta alla corruzione: da pag 205 a pag 216
Controlli interni e esterni , in particolare controlli giurisdizionali: pag. 220 e segg. fino a pag. 254 con tabelle sui ricorsi ai Tribunali amministrativi nei vari anni precedenti il 2018 nonché alle giurisdizioni superiori, articolati per enti, per tipologia di contratti e anche per motivi di impugnazione;
Aggiudicazione in house  e aggiudicazioni senza pubblicità: dati da pag 263 a pag 290;
 Conclusioni sull’efficacia dei controllo e sanzioni dei controlli interni: dati a pag. 322 e 323
Irregolarità constatate da organi locali e nazionali di controllo esterno: pagg. da 335 a 343.          
Infine, Conclusioni e raccomandazioni, articolate per i diversi temi trattati, sono sintetizzate da pag. 365 a pag.375.

 

ALLEGATO: Relazione annuale in Spagnolo


 
 
Stampa stampa la notizia

 
 vai all' ARCHIVIO 


 
   

Prossimo Convegno





   
     
  IGI - Istituto Grandi Infrastrutture - Via Cola di Rienzo, 111 - 00192 - Roma - Tel:063608481 - 0636004684 email:igiroma@tin.it