Istituto Grandi Infrastrutture   



                  
PUBBLICAZIONI

 



In Italia il pubblico compiacimento di quando si promulga una legge sistematica va di pari passo con l' entusiasmo di coloro che ad essa derogano (legalmente o illegalmente) nella maniera più rapida possibile. Questa connaturata predisposizione nazionale ha trovato fertile terreno di sviluppo nell' emergenza sanitaria che ha travolto tutto il mondo, raggiungendo piena completezza nel settore dell' edilizia e delle forniture. E ciò è potuto accadere nonostante il dettato del codice degli appalti. E gli ammonimenti della Commissione europea, quando ci veniva spiegato che per affrontare la pandemiksa nelle opere pubbliche (grandi e piccole) non occorrevano strumenti eccezionali, ma la corretta applicazione di quelli già esistenti. Sarebbe bastato conoscerli ed avere la volontà - politica e morale - di metterli in campo. Purtroppop anche questa volta non è andata così, come ricorda Rosanna De Nictolis, giudice amministrativa con una vasta esperienza professionale a più riprese espressa in ruoli apicali dell' apparato statale. Un pezzo importante del sistema degli appalti pubblici è stato dunque travolto da una legislazione fluviale e compulsiva, sviluppatasi attraverso processi decisionali non sempre trasparenti, nonostante i moniti - puntuali e reiterati - dell' Anac. Il risultato sta nello sconcertante elenco delle modifiche indrodotte nell' ultimo anno in tema di: appalti sotto soglia e integrati, semplificazioni per appalti sopra soglia, concessioni e infrastrutture strategiche, subappalti. Anticipazioni del prezzo, sospenzione dei lavori, collegio consultivo tecnico, disposizioni processuali per finire con tutti gli altri regimi in deroga per gli appalti dell' emergenza sanitaria. L' autrice è abile nel mettere ordine in questo guazzabuglio fantasioso ed elusivo, aggiornando il testo fino agli ultimi colpi di coda contenuti nella legge di bilancio 2021 e nel milleproroghe varati attorno alla mezzanottye del 31 dicembre scorso. Alettura completa rimane il sospetto che dopotutto il delitto paga (quasi) sempre.
a cura di Francesco Romano.







 
 

   

Prossimo Convegno


Iscriviti online




Link convegno
Canale Youtube Igi



   
     
  IGI - Istituto Grandi Infrastrutture - Via Cola di Rienzo, 111 - 00192 - Roma - Tel:063608481 - 0636004684 email: igiroma86@gmail.com